PROGRESS

Via Delle Industrie, 6/B
I-31047 Ponte di Piave (TV)
ITALY

Tel +39 0422.852.300
Fax +39 0422.853.444

e-mail: info@pal.it
www.imalpal.com
Co-finanziato dai progetti della Comunità Europea Codice progetto LIFE13 ENV/IT/000185
© 2018 Pal srl
P.IVA IT02100550264
Privacy policy



RISULTATI ACQUISITI

Le azioni preparatorie, tra cui “la consultazione degli stakeholder” e “la progettazione e il lay-out dell’impianto CARWASTE”, si sono concluse con successo nel 2015.
L’azione di implementazione, tra cui “l’installazione delle unità e costruzione del prototipo dell’impianto pilota" e “la dimostrazione, l'analisi dei dati e l'ottimizzazione“ sono state concluse con successo rispettivamente alla fine del 2015 e alla fine del 2017.
Sono stati utilizzati tutti i canali al fine di diffondere il progetto ed i suoi risultati (mostre, workshops, brochure, newsletter, pubblicazioni tecniche, e un sito web dedicato).


ID azione e titolo: B2 – Dimostrazione, analisi dei dati e ottimizzazione
Questa attività è cominciata ad inizio 2016.
Sono stati condotti diversi test per dimostrare la fattibilità e la sostenibilità dell’impianto pilota.
Sono stati programmati test sull’intero impianto pilota attraverso due cicli principali:
- Test per il set-up dell’impianto pilota.
- Test sull’impianto pilota che lavora alla sua massima capacità dimostrativa.
I risultati di questi test sono serviti per migliorare le performances dell’impianto pilota e a risolvere alcuni problemi occorsi durante la fase dei test. La principale modifica apportata è stata la sostituzione del ventilatore, avvenuta nel luglio 2017. Questa modifica ha permesso di migliorare la separazione tra la frazione leggera e quella pesante.
Durante i mesi successivi, GDE ha messo a punto altre modifiche all’impianto, ha effettuato alcune analisi chimiche sul pellet, ed ha eseguito alcuni test sul fluff e sui metalli.
I vari test hanno dimostrato che solo il materiale processato attraverso il Carwaste poteva trovare una “value chain”. Questi materiali erano di una qualità tale da poter sostituire direttamente i materiali grezzi utilizzati come combustibile.
Grazie alle differenti azioni di smistamento e di separazione condotte, siamo stati in grado di recuperare:
- Circa il 90% dei metalli presenti nella frazione pesante derivante dal Carwaste
- Circa il 47% delle plastiche presenti nella frazione pesante derivante dal Carwaste
Le altre plastiche non hanno potuto essere recuperate perché composte da famiglie diverse rispetto al PP/PE o PS/ABS, o perché contenenti un tasso di carica troppo forte per permettere una buona valorizzazione.


ID azione e titolo: B1 – Installazione delle unità e costruzione del prototipo dell’impianto pilota
Questa azione si è conclusa con successo prima della fine del 2015.
L'attività comprendeva tutti i passi necessari per l'integrazione delle unità e degli accessori presso la sede di GDE (Rocquancourt, Francia).
In questo periodo PAL ha prodotto i seguenti componenti:
- FDN. 1500 x 1500: una valvola stellare filtrante che separa aria dal materiale;
- CC.2.100 / 220: una macchina centrifuga necessaria a eliminare le sostanze inquinanti metalliche;
- Airgrader 4,5M: macchina ad aria per la separazione-pulizia del fluff;
- Ciclone: per scaricare il materiale fine separato dal fluff aspirato nel filtro;


- Piping airgrader, alimentatore (accessori);
- Nastro trasportatore.
A luglio 2015 GDE ha ricevuto il materiale della prima parte del progetto Life da PAL ed è stato fatto il lavoro preliminare:
- Impostazione dei trasportatori;
- Impostazione della struttura di lavoro in acciaio per le valvole rotative;
- Modifica di alcune parti del processo al fine di facilitare il lavoro durante il periodo di arresto.
Nel mese di novembre 2015 PAL ha terminato tutte le consegne delle macchine.
Nel mese di dicembre 2015 e gennaio 2016 il Consorzio ha ultimato la costruzione della struttura in acciaio, il passaggio dei cavi e il montaggio del trasportatore con il cablaggio. Nello stesso periodo sono state effettuate le prove di funzionamento a vuoto dell'impianto (senza materiale).


ID azione e titolo: A2 – Progettazione e lay-out dell’impianto CARWASTE
Dopo aver ricevuto i disegni dell’edificio e dell’area esterna dove l’impianto pilota avrebbe dovuto essere installato, PAL ha ultimato il flow-sheet e il lay-out definitivi dell’impianto pilota.
Dopo una riunione svolta a Rocquancourt tra PAL e GDE, sono state prese in considerazione alcune importanti modifiche. La principale modifica consisteva in un’altra valvola rotativa di filtraggio alla fine del sistema pneumatico delle spugne di GDE, al fine di rimuovere al massimo la polvere. Questo passaggio addizionale è stato aggiunto al lay-out, e i disegni sono stati modificati.v GDE ha lavorato anche in aprile e maggio 2015 al fine di apportare ulteriori migliorie al modello e al lay-out, a seconda dei feedback ricevuti da analisi interne e dai fornitori. Alla fine di maggio, è stato convalidato il lay-out definitivo e si è conclusa la consultazione dei potenziali fornitori. In luglio era ancora in atto la consultazione di altri fornitori, in particolare di quelli elettrici.
La struttura d’acciaio e la prima valvola rotativa di filtraggio sono stati sistemati in agosto.
Dopo questo punto erano ancora presenti alcune differenze tra i disegni progettati da PAL e l’implementazione del progetto, perciò in settembre è stata organizzata un’altra riunione a Rocquancourt. Dopo questa riunione PAL e GDE hanno modificato le loro versioni.
Questa attività è stata conclusa con successo nel settembre 2015. Il design ha richiesto più tempo del previsto, ma l’impianto pilota è stato costruito in tempo, grazie ad ulteriori sforzi e all’efficienza durante i bandi di gara e durante la preparazione della struttura.

ID azione e titolo: A1 – Consultazione degli stakeholders
Entrambi i partner hanno collaborato alla preparazione della lista dei potenziali stakeholders ed il questionario da inviare loro.
GDE ha identificato e contattato circa 150 potenziali stakeholders, distribuiti tra cementifici, impianti siderurgici, impianti di riscaldamento (bruciatori, caldaie, generatori).
PAL ha inviato a GDE alcuni contatti di cementifici e di centrali termoelettriche in Italia. La lista degli stakeholders è stata continuamente aggiornata grazie a fiere, conferenze, sito web, interviste, questionari, ecc.
Il questionario è stato prodotto in inglese, francese ed italiano. Tutti i sopracitati stakeholders hanno ricevuto informazioni riguardanti il progetto, e le risposte ai questionari sono state raccolte in moduli compilati.
Queste importanti informazioni sono state considerate sufficienti per permettere al team tecnico del CARWASTE di capire e perfezionare il futuro assorbimento del mercato ed affinare i risultati del progetto.